Visite: 138

Quali sono le reali condizioni di lavoro dei medici e degli odontoiatri? Quanto sono soddisfatti di lavorare nelle loro strutture? Il carico di lavoro è davvero eccessivo? E potendolo fare, cambierebbero la loro attività professionale? E come sono percepiti dai pazienti, che reputazione pensano di avere? Infine la formazione che ricevono: è adeguata?
Sono solo alcune delle domande a cui cercherà di rispondere un’indagine promossa dalla FNOMCeO, in collaborazione con il Laboratorio Management e Sanità (MeS) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che hanno scelto l’OMCeO Venezia, con i colleghi di Bari e di Siena, come Ordine pilota per la sperimentazione. Obiettivo del questionario, accessibile da ieri, martedì 10 maggio 2022: studiare la reputazione e le condizioni lavorative dei medici per migliorare la performance sanitaria.

A tutti gli iscritti dell’OMCeO lagunare, dunque, è stata inviata un’e-mail dalla segreteria con il link di accesso all’indagine: il questionario è assolutamente anonimo, la compilazione volontaria e richiede circa 12 – 15 minuti. Il questionario è accessibile da tutti i dispositivi, ma si consiglia di compilarlo da pc o tablet, perché via smartphone la procedura potrebbe essere rallentata.
Informazioni di carattere demografico, reputation, relazione e comunicazione, condizioni e carichi di lavoro, cambio di attività, gestione della pandemia e formazione gli ambiti che saranno sondati dall’indagine. Le risposte saranno poi elaborate dal Laboratorio MeS del Sant’Anna in forma anonima e aggregata, con focus particolari sulle distinzioni di genere e di età.

Se il questionario avrà successo, con un numero significativo di partecipanti dei tre Ordini pilota, l’indagine verrà poi allargata all’intero territorio nazionale e farà da guida alle politiche di cambiamento quanto mai necessarie per la professione. Per la riuscita del progetto, è, dunque, fondamentale l’impegno di tutti.
Partecipa anche tu, contiamo su di te!