Visite: 168

Mancano i medici negli ospedali italiani, soprattutto nei reparti di anestesia ed emergenza-urgenza. E poi i fondi per la sanità in arrivo dal PNRR, una grande opportunità per riformare l'assistenza sul territorio. Sono questi i temi affrontati due giorni fa, mercoledì 15 giugno 2022, dal presidente dell'OMCeO veneziano e vice nazionale Giovanni Leoni, ospite di Alfredo Aiello su Televenezia.

«Negli ultimi 20 anni - ha sottolineato a proposito della carenza di camici bianchi - si sono laureati circa 10mila medici ogni anno, ma solo 5/6 mila hanno avuto accesso alla scuola di specializzazione e circa 800 all’anno al corso per formazione in medicina generale. Quindi siamo andati in deficit. Un deficit calcolabile in quasi 15mila cosiddetti camici grigi: cioè medici laureati, ma non qualificati per il resto della professione».

Per la riforma dell'assistenza territoriale, invece, che sarà finanziata dal PNRR, servirà anche «un supporto ai medici di famiglia, in questi prossimi due, tre anni, dal punto di vista amministrativo - ha spiegato il dottor Leoni - che dia loro la possibilità di dedicarsi più alla cura dei pazienti e non alle incombenze burocratiche».

Leggi e guarda qui l'intervista integrale: