Visite: 377

[Ultimo aggiornamento 31.05.2024 con la rassegna stampa]

Sabato prossimo, 1 giugno 2024, è in programma nella sede mestrina dell'OMCeO Venezia il congresso nazionale di ISDE - Associazione Medici per l'Ambiente, dedicato all'inquinamento da PFAS. Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa diffuso oggi da ISDE che lancia l'iniziativa. «Sul tema serve un intervento immediato e deciso delle istituzioni» sottolinea il presidente dell'Ordine e vice nazionale Giovanni Leoni.

COMUNICATO STAMPA

Medici e scienziati a confronto su PFAS e salute umana
Sabato a Mestre un convegno medico-scientifico nazionale sui PFAS

Mestre (Venezia), 30 maggio 2024 – Si terrà sabato 1 giugno 2024, presso la sede dell'Ordine dei Medici in Via Mestrina 86 a Mestre (Venezia), un congresso scientifico di primaria importanza dedicato all'inquinamento da PFAS (sostanze perfluoroalchiliche). L'evento, organizzato con il patrocinio di diverse autorità locali e nazionali, sarà un'occasione unica per discutere le problematiche e le soluzioni legate alla presenza e alla persistenza di queste sostanze nell'ambiente e nei nostri corpi.

Le PFAS, o sostanze perfluoroalchiliche, rappresentano un gruppo di composti chimici ampiamente utilizzati nell'industria per la loro capacità di rendere i materiali resistenti all'acqua, all'olio e alle macchie. Tuttavia, questi vantaggi industriali hanno un prezzo elevato: le PFAS sono estremamente persistenti nell'ambiente e nel corpo umano, guadagnandosi il soprannome di "sostanze chimiche eterne".

Negli ultimi anni, numerosi studi hanno evidenziato come l'esposizione a queste sostanze possa avere gravi implicazioni per la salute umana, tra cui problemi di sviluppo nei bambini, disfunzioni endocrine, malattie del fegato, disturbi del sistema immunitario e potenziali effetti cancerogeni. Le comunità esposte a elevate concentrazioni di PFAS, come quelle del Veneto, vivono quotidianamente con l'incertezza e la preoccupazione per gli effetti a lungo termine sulla loro salute e sull'ambiente.

Il congresso scientifico sull'inquinamento da PFAS a Venezia rappresenta un'importante piattaforma per scienziati, medici, ricercatori e politici per confrontarsi su dati aggiornati, esperienze e strategie di intervento. Attraverso questo evento, si mira a sensibilizzare l'opinione pubblica e a stimolare un dibattito costruttivo che possa portare a soluzioni concrete per mitigare l'inquinamento da PFAS e proteggere la salute delle generazioni future.

Giovanni Leoni, Presidente OMCeO Venezia: «La presenza di PFAS nel nostro ambiente è una delle sfide sanitarie più urgenti che dobbiamo affrontare. In Veneto, molte comunità sono state esposte a livelli pericolosi di queste sostanze e ciò richiede un intervento immediato e deciso da parte delle istituzioni. È fondamentale promuovere politiche pubbliche che regolamentino rigidamente l'uso dei PFAS non solo in Italia, ma in tutta Europa, nel rispetto della salute pubblica e dell’ambiente e che vengano studiate adeguate e sicure alternative».

Paolo Regini, Presidente ISDE Venezia: «La contaminazione da PFAS è un problema che richiede un approccio integrato, coinvolgendo scienza, politica e società civile. Questo congresso rappresenta un'opportunità unica per condividere conoscenze e strategie, ma soprattutto per rafforzare la nostra richiesta di un divieto totale dei PFAS. È imperativo che le autorità italiane ed europee ascoltino le evidenze scientifiche e agiscano di conseguenza».

Vincenzo Cordiano, Presidente ISDE Veneto: «L'evidenza scientifica è chiara: i PFAS rappresentano una minaccia significativa per la salute umana e per l'ambiente. Il Veneto ha pagato un prezzo alto a causa della contaminazione da PFAS, e non possiamo permettere che questo accada altrove. È nostro dovere morale e professionale fare pressione affinché vengano adottate politiche stringenti che vietino queste sostanze a livello nazionale ed europeo».

Programma completo del congresso:

  • 8:00 – Registrazione dei partecipanti
  • 8:30 - 9:00 – Saluti delle Autorità
    Giovanni Leoni, Presidente OMCEO Venezia
    Roberto Romizi, Presidente ISDE
    Rappresentante ANCI Veneto
    Massimiliano Zaramella, Presidente Consiglio Comunale Vicenza
  • 9:00 - 9:20 – Presentazione del convegno
    Paolo Regini, Presidente ISDE Venezia
  • 9:20 - 10:15 – Prima Sessione: Presenza e Persistenza
    Interventi su struttura, classificazione, analisi, sorgenti e destino ambientale dei PFAS
  • 10:15 - 11:30 – Seconda Sessione: Effetti sulla Salute
    Panoramica sugli effetti su adulti e bambini, studi sulla popolazione esposta in Veneto
  • 11:30 - 11:45 – Pausa
  • 11:45 - 12:45 – Terza Sessione: PFAS vie di esposizione: non solo acqua e aria
    Discussione su ruolo e rischi degli alimenti di origine animale e pesticidi contaminati da PFAS
  • 12:45 - 13:30 – Presentazione del libro ISDE sui PFAS e collaborazioni internazionali in atto

Le discussioni e le conclusioni di questo congresso rappresentano un passo cruciale verso un futuro più sano e sostenibile. Invitiamo tutti i partecipanti, le autorità e il pubblico a unirsi a noi in questo impegno per il cambiamento.

RASSEGNA STAMPA