Visite: 1098

[Ultimo aggiornamento 09.11.2022]

Forse un malore alla guida, la causa dell'incidente stradale mortale, avvenuto nel pomeriggio di lunedì 7 novembre 2022, a Mestre, in cui ha perso la vita il dottor Riccardo Della Dora, stimato e conosciuto chirurgo ormai in pensione, che aveva lavorato in molti nosocomi della terraferma veneziana: dall'Ospedale dell'Angelo, dove aveva operato nella chirurgia video-laparoscopica e mini invasiva, ma anche all'ex Umberto I e in Villa Salus.

Nato a Venezia nel 1948, il dottor Della Dora, 74 anni, residente a Mirano, si era laureato in Medicina all'Università di Padova nel 1974, specializzandosi poi, 4 anni dopo, nello stesso ateneo in Chirurgia e nel 1984 all'Università di Trieste in Chirurgia Vascolare. Era iscritto all'Albo di Venezia dal 1975. 

Tantissimi i messaggi di affetto, stima e riconoscenza arrivati da pazienti e colleghi in queste ore. «Un professionista che ha dato lustro alla chirurgia mestrina e veneziana» lo ricorda il presidente Giovanni Leoni, e ancora: una carissima persona e un valente chirurgo, un medico di grande sensibilità e un chirurgo eccellente, un professionista preparato e disponibile, rispettoso e gentile, un medico molto umano, capace di porsi accanto al malato e ai suoi familiari, una grande persona sempre sorridente e disponibile.

Una delle sue grandi passioni era il volo: aveva, infatti, il brevetto da pilota e anche un piccolo aereo per voli privati ​​che partivano dall'aeroporto Nicelli del Lido di Venezia. 

Alla compagna Daniela, ai figli Veronica e Luca e ai familiari tutti le più sincere condoglianze del presidente Giovanni Leoni, del Consiglio Direttivo e dell'Ordine tutto. I funerali saranno celebrati lunedì prossimo alle 9 nella Chiesa di San Nicolò al Lido di Venezia.

La cronaca dell'incidente e l'omaggio al professionista nella rassegna stampa: